Skip to main content
FX Risk Management

MARKET MOVER 23 MAGGIO 2018

MARKET MOVER 23 MAGGIO 2018

le notizie che aiutano la gestione del rischio di cambio

La borsa giapponese ha chiuso sul livello più basso da oltre una settimana dopo che il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha dichiarato di non essere soddisfatto sull’evoluzione dei negoziati commerciali con le autorità cinesi. L’indice Nikkei ha perso l’1,2% a 22.689,74 punti, poco sopra quota 22.649,85, il minimo dall’11 maggio. L’indice Topix ha chiuso a -0,7%. Il dollaro ha perso lo 0,4% contro lo yen arrivando a 110,49 yen penalizzando i titoli più orientati alle esportazioni.

L’eur jpy subisce quindi la pressione delle vendite in un clima in cui prevale un segnale di avversione al rischio. Riteniamo che i corsi siano destinati a scivolare nuovamente verso la parte bassa dell’attuale range 129. Il livello indicato nel nostro FX Outlook Riskoo costituisce il trigger per ulteriori vendite di euro nei confronti dello yen; il break out confermerebbe l’avvio del movimento verso i target stimati di breve e medio termine. Continua a leggere

L’euro rimane debole verso il dollaro contro cui fatica ad impostare una reazione tecnica che noi presumiamo possa ancora dare vita ad un consolidamento della tendenza dominante riflessiva.

Come sapete sull’euro abbiamo una visione caratterizzata da un bias negativo che fa perno su scenari di cui stiamo preparando un focus in WB Perspectives che fa perno centrale sugli scenari che stanno rapidamente   avviando un processo di transizione nell’Eurozona. Le nomine proposte per il  nascente Governo  ispirano riflessioni significative.

Nel grafico abbiamo riepilogato i vari livelli target che abbiamo segnalato a partire dal mese di marzo, indicando i punti verso cui il mercato avrebbe collaudato ogni singolo passaggio per confermare l’inversione di tendenza seguita al fallito tentativo di violare area 1,25. La media a 200 giorni si è recentemente appiattita  lasciando intuire (secondo lo sviluppo dei nostri algoritmi) che lo slope possa evolversi avviando una sua potenziale  futura flessione.

Nel frattempo attendiamo di leggere i dati relativi ai sondaggi mensili Markit operati presso i managers delle aziende. Le prime indicazioni sulla Francia e Germania mettono in evidenza la prosecuzione del rallentamento della crescita. Sono ancora gli effetti prodotti dal rafforzamento dell’euro e dai timori dei dazi.

I mercati azionari sono attesi in flessione all’interno di valori di consolidamento.

   FX PMI MARKIT DATO EFETTIVO PREVISIONE DATO PRECEDENTE
09:00   EUR Indice PMI manifatturiero francesi (Mag) 55,1 53,6 53,8
09:00   EUR Indice PMI Markit composito francese (Mag) 54,5 56,6 56,9
09:00   EUR Indice dei direttori agli acquisti del settore terziario francese (Mag) 54,3 57,1 57,4
09:30   EUR Indice PMI composito tedesco (Mag) 53,1 54,7 54,6
09:30   EUR Indice dei direttori degli acquisti del settore manifatturiero (Mag) 56,8 57,9 58,1
09:30   EUR Indice dei direttori degli acquisti del settore servizi tedeschi (Mag) 52,1 53,1 53
10:30   EUR Indice PMI manifatturiero (Mag) EUROZONA 56,1 56,2
10:30   EUR Indice composito dei servizi (Mag)  EUROZONA 55 55,1
15:30   EUR Indice dei direttori agli acquisti del settore servizi (Mag) 54,7 54,7
15:45   USD Indice dei direttori agli acquisti del settore manifatturiero (Mag) 56,6 56,5
15:45   USD Indice Markit PMI Composito 55 54,9
15:45   USD Indice dei direttori agli acquisti del settore terziario (Mag) 54,9 54,6

Wlademir Biasia

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *