Il  Forex Market  apre il 2022 in apparente stabilità rispetto ai prezzi lasciati a fine dicembre. L’euro usd continua a consolidare la fascia che da fine novembre caratterizzale oscillazioni 1,1360-1,1260. La permanenza degli scambi in questo range estremamente contenuto contribuisce da un lato a diminuire la volatilità di breve, dall’altro a mantenere ancora aperte le attese per una reazione che con il passare del tempo appare sempre meno robusta.

Il dato rilasciato lo scorso venerdì dal U.S. Labour of Statistics sull’occupazione statunitense è risultato positivo, ma ampiamente sotto le stime attese. Un minore spessore dello stato dell’occupazione rilevatonel mese di dicembre ha contribuito a raffreddare le ipotesi su un intervento della Fed prima dei tempi previsti.  Di conseguenza l’euro ha continuato a consolidare il range in cui il mercato sembra abbia trovato una confort zone su cui negoziare il rapporto di cambio.

Forex Market eur usd

Nel nostro Outlook 2022 abbiamo descritto uno scenario in cui il dollaro continua a rimanere comunque inserito in un contesto positivo.

Nelle prossime ore continueremo quindi a monitorare il range indicato abbassando in termini dinamici il punto di estensione dell’attuale confort zone ad un eventuale esaurimento inerziale in area 1,14 eur usd.

FOREX MARKET: L'EURO CONTRO DOLLARO CONTINUA A CONSOLIDARE IL RANGE 1,1360-1,1260

WB ANALYTICS: EUR USD TRADING RANGE

L’euro continua a manifestare una certa debolezza nei confronti della sterlina ed in generale di alcune monete polarizzate sul dollaro.

Nel rapporto eur gbp le quotazioni stanno scendendo verso l’obbiettivo più volte indicato nei nostri rapporti dello scorso anno a supporto delle strategie FX Risk Management a 0,8250. Come scritto nell’Outlook che ci guiderà nel 2022 uno dei temi che caratterizzeranno l’anno sarà focalizzato sulle dinamiche monetarie che le banche centrali imposteranno a difesa della difficile stabilità dei prezzi. Su questo fronte l’area anglossassone tenderà ad anticipare in termini di mosse restrittive l’area polarizzata sull’euro.

Ci aspettiamo debolezza anche nei confronti di alcune monete appartenenti all’area emergente in particolare guardiamo con interesse a quelle dell’area indo cinese ed ad alcune monete Latam.