WB PERSPECTIVES

 

 

Intermarket analysis.

 RIGHT TIME

“I tempi sono tre: presente del passato, presente del presente, presente del futuro. Questi tre tempi sono nella mia anima e non li vedo altrove. Il presente del passato, che è la storia; il presente del presente, che è la visione; il presente del futuro, che è l’attesa.” Sant’Agostino

 

Il futuro è un enigma. Wilston Churchill sosteneva che…- più a lungo riesci a vedere all’indietro, più lontano potrai guardare avanti. – Il futuro è dove applichiamo le lezioni del passato. 

In questi ultimi vent’anni il passato ci ha lasciato molte storie da non dimenticare. In apparenza potrebbero sembrare lontano dal presente, tuttavia ogni passaggio ha un’esperienza da raccontare.

Gli eccessi della fine degli anni 90, quelli del 2007, la crisi dei debiti sovrani, costituiscono esperienze che in qualche modo si riverberano sul presente e gettano alcune ombre sul futuro. 

Gli eccessi del periodo dot.com, gli eccessi del debito privato facile nel 2007 e le conseguenze sui bilanci pubblici nel 2010/11 estendono la loro ombra sulla partenza di questo nuovo ventennio. La deflazione che allora colpì il mondo potrebbe tradursi presto in una reazione inflativa. Questa reazione è stata cercata, a volte implorata, oggi nel momento in cui emette i primi gemiti è già temuta. 

In conseguenza di tutto questo teorema ci si interroga se allo stato delle cose i mercati prestino ancora un’opportunità di rialzo.  Si tratta di un’incognita che sempre più trascende il rapporto tra le variabili del mercato declinato sulla psicologia cognitiva e la comprensione delle decisioni economiche.

Maggiore è la tensione tra le variabili analizzate e le incognite, maggiore è l’isteresi degli spiriti animali che prendono decisioni in un mondo alterato. Siamo oltre i confini della logica, oltre i limiti della geometria di Euclide.

Cerchiamo il punto di sintesi concettuale per capire dove stare, meglio, dove allocare il rapporto tra rischio e rendimento in un  ambiente alterato. 

Sono leggi del pensiero che esigono il punto di sintesi a cui ancorarsi. Esse sono alla continua ricerca della soluzione dell’equazione tra presente e l’incognita futura. 

Le incertezze costituiscono i problemi del mondo in cui vogliamo che le incognite assumano una forma materiale e definita. L’equazione pone dunque il problema dell’equilibrio fra due parti, esprime il desiderio di imbrigliare le incognite che, per quanto compete loro, sarebbero capaci di variare in un largo dominio, fino a ridurle allo stato necessario alla nostra comprensione o, se proprio non si riesce, ad approssimarlo quanto meglio si può in modo da trasformare il cigno nero di Nassim Taleb  in un evento prevedibile e come tale gestibile. 

L’inflazione, di cui abbiamo già scritto, rappresenta l’incognita variabile che si sta materializzando e pertanto oltre a rappresentare un incognita nota, risulta potenzialmente declinabile negli algoritmi che analizzano i mercati. Missione compiuta? No. Perché le banche centrali non hanno ancora definito in termini leggibili il loro comportamento di fronte al rialzo dell’inflazione. ... CONTINUA A LEGGERE

 

WB PERSPECTIVES è un autorevole report di ricerca ed Intermarket Analysis.

Copriamo con la nostra ricerca oltre 30 cross valutari, le principali commodity appartenenti al comparto dei metalli, dell’energia e delle soft commodities.

E’ seguito da manager, consulenti ed istituzionali che operano sui mercati ed hanno bisogno di avere una visione del loro andamento. È attenzione per chi come te segue i mercati e desidera avere una voce libera da conflitti di posizione,  analisi approfondite,  contenuti originali ed esclusivi. Non ha conflitti d’interesse perché WB Advisors è una compagnia indipendente.