La settimana si apre con un calendario fitto di statistiche  e verifiche economiche relative agli indicatori PMI. Sarà un test sulla fiducia per le aspettative sulla crescita globale.

 

Le agende politiche saranno ancora una volta concentrate su Brexit, le quotazioni del greggio e la riapertura del dialogo sino statunitense sulle tariffe commerciali.

I sondaggi Flash PMI per le aree core forniranno un importante orientamento alle condizioni economiche globali alla fine del terzo trimestre. Tra le tendenze da osservare vi sarà la misura in cui la flessione del commercio potrebbe estendersi ai servizi e all’occupazione. Inoltre il mercato metterà a fuoco le dinamiche sull’inflazione che è ritornata ad indebolirsi.

Gli indicatori PMI di agosto hanno messo in evidenza ancora una volta la debolezza della crescita globale, prossima ai minimi degli ultimi tre anni.

Spicca nel contesto la dinamica del commercio globale  rilevata in flessione con una velocità riscontrata soltanto nel 2012.

 

GLOBAL PMI MARKIT JP MORGAN

WB ECONOMICS: GLOBAL PMI MARKIT JP MORGAN

 

Attendiamo le prime indicazioni sul PMI flash di settembre per gli USA dopo la decisione della FED. Recentemente i dati hanno messo in evidenza una perdita di momentum sia del manifatturiero che dei servizi.

Analogamente, il flash PMI dell’Eurozona, appena pubblicato,   conferma che la crescita economica si sia indebolita ulteriormente nel terzo trimestre e che la Germania sia scivolata in recessione, contribuendo a giustificare il recente stimolo della BCE.

In Asia, i dati flash PMI per il Giappone saranno importanti da guardare mentre il paese si dirige verso un aumento dell’imposta sulle vendite. Il PMI flash australiano, unito all’intervento della banca centrale, forniranno probabilmente ulteriori indizi sulla probabilità che la stessa possa presto prendere in considerazione nuovi stimoli monetari.

Guarderemo anche le decisioni sui  tassi d’interesse della Cina e l’andamento dei profitti aziendali. Attendiamo inoltre  le riunioni di banche centrali nelle Filippine, in Nuova Zelanda e in Thailandia per comprendere se anche a quelle latitudini saranno annunciati ulteriori stimoli a contrasto del rallentamento globale.

 

WB ECONOMICS: PMI INDEX III° TRIMESTRE 2019

WB ECONOMICS: PMI INDEX III° TRIMESTRE 2019

 

PMI MARKIT EUROZONA

PMI EUOROZONA [FONTE DATI MARKIT]